REGOLAMENTO C'ERA UNA SVOLTA 2019/2020 Stampa
Scritto da Elisabetta   
Lunedì 23 Settembre 2019 16:50

PREMIO  LETTERARIO nazionale “C’ERA UNA SVOLTA”

INSERITO NEL PROGRAMMA

ANNUALE DI PROMOZIONE DELLE ECCELLENZE

(vedi D.M. 541 DEL 18/06/2019)

Il Liceo Statale Giordano Bruno di Albenga indice la

23^ edizione del Premio Letterario Nazionale “C’era una svolta”

riservato agli studenti regolarmente iscritti presso le Scuole Secondarie di secondo grado statali e paritarie italiane e presso le equivalenti scuole superiori europee.

Il premio si propone di valorizzare e promuovere le capacità creative legate all’espressione scritta, offrendo l’opportunità di entrare in contatto diretto con uno scrittore ….

….NOVITA’ DI QUEST’ANNO: LO SCRITTORE STRANIERO !!

Ad un autore viene, infatti, richiesta la stesura dell’incipit di un racconto, che sarà poi continuato dai partecipanti in una prova già stabilita per il pomeriggio di lunedì 11 novembre 2019 a partire dalle ore 14,30.

L’attuale edizione vede come Autrice dell’incipit  la scrittrice spagnola

ALICIA GIMÈNEZ BARTLETT

conosciuta principalmente per i suoi romanzi polizieschi che hanno per protagonista l'ispettrice di polizia Petra Delicado. Le opere di Bartlett, tradotte in quindici lingue, hanno avuto un notevole successo in Francia, Germania, Stati Uniti d'America e Italia dove pubblica i suoi romanzi con la casa editrice Sellerio.

L’incipit inedito è custodito presso la presidenza del Liceo sino al giorno della prova. La prova si effettuerà contemporaneamente nel giorno LUNEDI’ 11 NOVEMBRE 2019 nelle stesse ore, presso tutte le scuole partecipanti. Il tempo a disposizione per la stesura del racconto è di quattro ore dal termine della distribuzione del materiale.

L’incipit verrà pubblicato sul sito del Liceo – al link NEWS - la mattina dell’11 novembre alle ore 11,00. Le scuole partecipanti, dopo aver stampato l’incipit con una password loro comunicata precedentemente, lo duplicheranno nelle copie necessarie e le consegneranno ai loro iscritti nel pomeriggio della prova.

Il racconto dovrà essere scritto su fogli protocollo oppure –la prova può essere scritta con il pc – in questo caso dovrà essere stampata su carta bianca.

Ogni alunno sceglierà per sé uno pseudonimo accompagnato da un numero di 4 cifre, che dovrà essere riportato sulla busta grande, sulla piccola, sul foglietto interno e sul foglio protocollo – o foglio stampato da PC -  contenente l’elaborato.

Al termine i fogli saranno chiusi in una busta bianca formato mezzo protocollo al cui interno dovrà trovarsi una busta piccola, che conserverà chiusi all’interno i dati anagrafici. (nome, cognome, classe, sezione, scuola, città, più lo pseudonimo) (es.  Anna Rossi Classe IV C Scientifico, Liceo Bruno di Albenga, Arlecchino, 1234 ). I racconti, quindi non dovranno riportare né nome, né cognome, né classe, né scuola, né altro segno di riconoscimento, ad eccezione dello pseudonimo pena l’esclusione dal concorso. Alla fine della stesura, nella busta grande, gli allievi inseriranno il racconto allegandovi la busta piccola chiusa con dentro il foglietto, dove avranno precedentemente indicato i loro dati. Il racconto scritto dall’alunno non dovrà superare la lunghezza di 2 fogli protocollo (8 facciate) – o di 3 fogli dattiloscritti. Al termine della prova i docenti raccoglieranno i racconti e li chiuderanno in un plico, che dovrà essere inviato alla nostra scuola tramite posta prioritaria entro e non oltre il mattino seguente; farà fede la data del timbro postale.

Non appena pervenuti tutti i racconti dalle diverse scuole, i docenti della giuria interna li uniranno  a quelli del Liceo Bruno, in modo che non si possa distinguere la loro provenienza, ogni racconto sarà poi numerato e così individuato anche da un  diverso numero d’ordine, oltre che dallo pseudonimo. A questo punto, la giuria interna, composta da docenti ed ex docenti del liceo Bruno, si riunirà, anche divisa in sottogruppi,  per la lettura e la selezione dei racconti. Al termine di questa fase sarà inviato a tutte le scuole partecipanti l’elenco degli pseudonimi dei racconti finalisti.

I racconti selezionati saranno poi giudicati da una seconda giuria, composta da ex docenti ed ex allievi del Liceo Bruno, presieduta dal Prof. Alberto Beniscelli, docente di Letteratura Italiana presso l’Università degli Studi di Genova  ED INTEGRATA, A PARTIRE DA QUEST’ANNO, A ROTAZIONE, da alcuni docenti di Istituti superiori del territorio nazionale (i cui alunni per l’anno nel quale i propri docenti faranno parte della giuria esterna, NON PARTECIPANO) il cui compito è quello di scegliere i cinque racconti finalisti da inviare all’Autrice.

Le deliberazioni della commissione giudicatrice, in ogni fase, sono insindacabili ed inappellabili. Per quanto non esplicitato, valgono le norme dei pubblici concorsi.

 

I cinque racconti saranno inviati all’Autrice che sceglierà il vincitore e formulerà la classifica.

 

Alicia Gimènez Bartlett premierà gli alunni in una cerimonia che avverrà ad Albenga, sabato 28 MARZO 2020 alla presenza di tutti gli studenti finalisti, dei docenti e delle autorità locali.

 

OSPITALITA’ OFFERTA AI FINALISTI:

-       Pernottamento di 1 o 2 notti (a seconda della distanza da Albenga) in hotel per il finalista e per 1 accompagnatore (docente della scuola oppure genitore); cena del venerdì sera e pranzo del sabato.

Sono a carico ei partecipanti le spese di viaggio.

Agli studenti e ai docenti finalisti, tramite la scuola di provenienza, saranno date, in tempo utile, tutte le informazioni relative alla loro permanenza.

Il contributo – DA QUEST’ANNO SARA’  di 5 euro per ogni studente iscritto al concorso.

Le scuole dovranno spedire, unitamente alla lettera di trasmissione e iscrizione, copia dell’avvenuto versamento (corrispondente a 5 euro per ogni alunno) sul conto corrente bancario:

IBAN: IT98G0853049250000370800001

Sono ammessi al concorso tutti gli iscritti alla scuola secondaria superiore.  I loro nomi dovranno pervenire al Liceo “G. Bruno” tramite la segreteria della scuola di appartenenza, entro e non oltre il

6 NOVEMBRE 2019

L’ elenco (nome, cognome e classe di appartenenza) dovrà essere inviato su carta intestata della scuola,

alla mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

Si riepiloga il materiale necessario per ogni alunno:

1 busta bianca formato mezzo protocollo;

1 busta piccola + 1 foglietto

l’elaborato scritto su fogli protocollo o stampato da PC su carta bianca

 

Liceo statale “G. Bruno”, viale Pontelungo,  83 – 17031-  Albenga (SV)

Per informazioni : tel.: 0182 555601 - mail : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Settembre 2019 09:31