Home
Benvenuto in Joomla
RINVIO PREMIAZIONE 23^ EDIZIONE C'ERA UNA SVOLTA PDF Stampa E-mail
Scritto da Elisabetta   
Venerdì 22 Maggio 2020 08:41

A fronte del perdurare dell’emergenza epidemiologica da

COVID-19, considerando il divieto di creare

assembramenti di persone in luoghi pubblici, in accordo

con la scrittrice Alicia Giménez Bartlett e con il Sindaco

del Comune di Albenga,


la cerimonia di premiazione del 23^ concorso

Letterario Nazionale “C'era una svolta”, è rinviata,

presumibilmente, al mese di ottobre 2020.


Seguiranno, comunque, comunicazioni dettagliate, non

appena l'attività scolastica riprenderà in presenza.

Ultimo aggiornamento Venerdì 22 Maggio 2020 08:43
 
RINVIO CERIMONIA DI PREMIAZIONE PDF Stampa E-mail
Scritto da Elisabetta   
Venerdì 06 Marzo 2020 11:40

Si comunica che, tenuto conto delle direttive impartite con le ultime

ordinanze ministeriali, a fronte delle misure restrittive in materia di

contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19

in esse contenute, e considerata l'impossibilità di prevedere, a breve

termine, un rientro alla "normalita" nelle azioni quotidiane, anche in

accordo con la scrittrice Alicia Giménez Bartlett e con il Sindaco del

Comune di Albenga, ci troviamo costretti a rinviare la

cerimonia di premiazione del 23^ concorso Letterario

Nazionale  C'era una svolta , presumibilmente a venerdì 29

e sabato 30 maggio”.


Superato lo stato attuale di emergenza sanitaria, seguiranno,

comunque, comunicazioni dettagliate, non appena l'attività

scolastica riprenderà regolarmente.

 
SONO ARRIVATI I 20 FINALISTI!!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Elisabetta   
Venerdì 21 Febbraio 2020 12:30

I 20 RACCONTI CHE ACCEDONO ALLA FINALE - 23^ edizione 2019/2020

Alba Chiara 2606             Elisa          Marafini 5C        Liceo Volterra - Ciampino

Anonimous 0104             Alice          Magnaghi 1K        Liceo Redi - Arezzo

Canterbury 2372             Noemi         Iannone 2L        Liceo Mamiani - Roma

Eli 0408                           Elisabetta    Lodi 5A           Liceo Cavalieri - Verbania

Girasole 2935                   Sara          Bucchieri 3C        Liceo  Spedalieri - Catania

Hermione 3107                Rebecca       Vicini 5A           Liceo C. Alberto - Novara

Leica 2005                       Livia           Pica 2B               Liceo Einstein - Milano

Luna 2019                      Leonardo      Tavernese 1C        Liceo Agnesi - Merate

Mickimouse 3214           Micol          Codini 2A                 Liceo C. Alberto - Novara

Ophelia 1974                  Melissa       Rogojan 4A           Liceo Da Vinci - Parigi

Peanutbutyou 1200        Anna          Calcagno 3A          Liceo Chiabrera - Savona

Rigel 2807                     Giulia          Bigolin 4A              Liceo Ramadù- Cisterna di Latina

Sasha 0024                    Sara          Bruno 5A               Liceo  Mamiani - Roma

Serialmess 2899             Giorgiana     Curbat 1B           Liceo Galilei - Voghera

Sirio 2000                       Silvia          Corrado 1A           Liceo Cavalieri - Verbania

Sveva 1822                    Martina       Piscicelli 5BL         Liceo Alighieri - Gorizia

Tellina 2214                   Francesca     Verdone 4 A        Liceo  Duni -Matera

Theo 1821                      Marta         Schimmenti 5AC    Liceo G.Bruno - Albenga

Zaino  2007                    Alessandro    Poloniato 2A       Liceo Da Vinci - Parigi

111/10000/1010/1000   Giorgio        Grlj 2BS                    Liceo G.Bruno - Albenga

 
REGOLAMENTO C'ERA UNA SVOLTA 2019/2020 PDF Stampa E-mail
Scritto da Elisabetta   
Lunedì 23 Settembre 2019 16:50

PREMIO  LETTERARIO nazionale “C’ERA UNA SVOLTA”

INSERITO NEL PROGRAMMA

ANNUALE DI PROMOZIONE DELLE ECCELLENZE

(vedi D.M. 541 DEL 18/06/2019)

Il Liceo Statale Giordano Bruno di Albenga indice la

23^ edizione del Premio Letterario Nazionale “C’era una svolta”

riservato agli studenti regolarmente iscritti presso le Scuole Secondarie di secondo grado statali e paritarie italiane e presso le equivalenti scuole superiori europee.

Il premio si propone di valorizzare e promuovere le capacità creative legate all’espressione scritta, offrendo l’opportunità di entrare in contatto diretto con uno scrittore ….

….NOVITA’ DI QUEST’ANNO: LO SCRITTORE STRANIERO !!

Ad un autore viene, infatti, richiesta la stesura dell’incipit di un racconto, che sarà poi continuato dai partecipanti in una prova già stabilita per il pomeriggio di lunedì 11 novembre 2019 a partire dalle ore 14,30.

L’attuale edizione vede come Autrice dell’incipit  la scrittrice spagnola

ALICIA GIMÈNEZ BARTLETT

conosciuta principalmente per i suoi romanzi polizieschi che hanno per protagonista l'ispettrice di polizia Petra Delicado. Le opere di Bartlett, tradotte in quindici lingue, hanno avuto un notevole successo in Francia, Germania, Stati Uniti d'America e Italia dove pubblica i suoi romanzi con la casa editrice Sellerio.

L’incipit inedito è custodito presso la presidenza del Liceo sino al giorno della prova. La prova si effettuerà contemporaneamente nel giorno LUNEDI’ 11 NOVEMBRE 2019 nelle stesse ore, presso tutte le scuole partecipanti. Il tempo a disposizione per la stesura del racconto è di quattro ore dal termine della distribuzione del materiale.

L’incipit verrà pubblicato sul sito del Liceo – al link NEWS - la mattina dell’11 novembre alle ore 11,00. Le scuole partecipanti, dopo aver stampato l’incipit con una password loro comunicata precedentemente, lo duplicheranno nelle copie necessarie e le consegneranno ai loro iscritti nel pomeriggio della prova.

Il racconto dovrà essere scritto su fogli protocollo oppure –la prova può essere scritta con il pc – in questo caso dovrà essere stampata su carta bianca.

Ogni alunno sceglierà per sé uno pseudonimo accompagnato da un numero di 4 cifre, che dovrà essere riportato sulla busta grande, sulla piccola, sul foglietto interno e sul foglio protocollo – o foglio stampato da PC -  contenente l’elaborato.

Al termine i fogli saranno chiusi in una busta bianca formato mezzo protocollo al cui interno dovrà trovarsi una busta piccola, che conserverà chiusi all’interno i dati anagrafici. (nome, cognome, classe, sezione, scuola, città, più lo pseudonimo) (es.  Anna Rossi Classe IV C Scientifico, Liceo Bruno di Albenga, Arlecchino, 1234 ). I racconti, quindi non dovranno riportare né nome, né cognome, né classe, né scuola, né altro segno di riconoscimento, ad eccezione dello pseudonimo pena l’esclusione dal concorso. Alla fine della stesura, nella busta grande, gli allievi inseriranno il racconto allegandovi la busta piccola chiusa con dentro il foglietto, dove avranno precedentemente indicato i loro dati. Il racconto scritto dall’alunno non dovrà superare la lunghezza di 2 fogli protocollo (8 facciate) – o di 3 fogli dattiloscritti. Al termine della prova i docenti raccoglieranno i racconti e li chiuderanno in un plico, che dovrà essere inviato alla nostra scuola tramite posta prioritaria entro e non oltre il mattino seguente; farà fede la data del timbro postale.

Non appena pervenuti tutti i racconti dalle diverse scuole, i docenti della giuria interna li uniranno  a quelli del Liceo Bruno, in modo che non si possa distinguere la loro provenienza, ogni racconto sarà poi numerato e così individuato anche da un  diverso numero d’ordine, oltre che dallo pseudonimo. A questo punto, la giuria interna, composta da docenti ed ex docenti del liceo Bruno, si riunirà, anche divisa in sottogruppi,  per la lettura e la selezione dei racconti. Al termine di questa fase sarà inviato a tutte le scuole partecipanti l’elenco degli pseudonimi dei racconti finalisti.

I racconti selezionati saranno poi giudicati da una seconda giuria, composta da ex docenti ed ex allievi del Liceo Bruno, presieduta dal Prof. Alberto Beniscelli, docente di Letteratura Italiana presso l’Università degli Studi di Genova  ED INTEGRATA, A PARTIRE DA QUEST’ANNO, A ROTAZIONE, da alcuni docenti di Istituti superiori del territorio nazionale (i cui alunni per l’anno nel quale i propri docenti faranno parte della giuria esterna, NON PARTECIPANO) il cui compito è quello di scegliere i cinque racconti finalisti da inviare all’Autrice.

Le deliberazioni della commissione giudicatrice, in ogni fase, sono insindacabili ed inappellabili. Per quanto non esplicitato, valgono le norme dei pubblici concorsi.

 

I cinque racconti saranno inviati all’Autrice che sceglierà il vincitore e formulerà la classifica.

 

Alicia Gimènez Bartlett premierà gli alunni in una cerimonia che avverrà ad Albenga, sabato 28 MARZO 2020 alla presenza di tutti gli studenti finalisti, dei docenti e delle autorità locali.

 

OSPITALITA’ OFFERTA AI FINALISTI:

-       Pernottamento di 1 o 2 notti (a seconda della distanza da Albenga) in hotel per il finalista e per 1 accompagnatore (docente della scuola oppure genitore); cena del venerdì sera e pranzo del sabato.

Sono a carico ei partecipanti le spese di viaggio.

Agli studenti e ai docenti finalisti, tramite la scuola di provenienza, saranno date, in tempo utile, tutte le informazioni relative alla loro permanenza.

Il contributo – DA QUEST’ANNO SARA’  di 5 euro per ogni studente iscritto al concorso.

Le scuole dovranno spedire, unitamente alla lettera di trasmissione e iscrizione, copia dell’avvenuto versamento (corrispondente a 5 euro per ogni alunno) sul conto corrente bancario:

IBAN: IT98G0853049250000370800001

Sono ammessi al concorso tutti gli iscritti alla scuola secondaria superiore.  I loro nomi dovranno pervenire al Liceo “G. Bruno” tramite la segreteria della scuola di appartenenza, entro e non oltre il

6 NOVEMBRE 2019

L’ elenco (nome, cognome e classe di appartenenza) dovrà essere inviato su carta intestata della scuola,

alla mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

Si riepiloga il materiale necessario per ogni alunno:

1 busta bianca formato mezzo protocollo;

1 busta piccola + 1 foglietto

l’elaborato scritto su fogli protocollo o stampato da PC su carta bianca

 

Liceo statale “G. Bruno”, viale Pontelungo,  83 – 17031-  Albenga (SV)

Per informazioni : tel.: 0182 555601 - mail : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Settembre 2019 09:31
 
ECCO L'INCIPIT DI DONATELLA DI PIETRANTONIO! PDF Stampa E-mail
Scritto da Elisabetta   
Mercoledì 15 Novembre 2017 08:37

Abito al porto vecchio, a qualche isolato dal mare. Ma non lo vedo quasi mai, solo certi giorni, quando so di non trovare nessuno a casa, allungo la strada all'uscita da scuola e passo a guardare le navi. Osservo i bracci meccanici che le caricano e scaricano, l'acqua color petrolio che tremola in piccole onde sporche. Chissà cosa c'è dentro quelle enormi casse. Sospese ai ganci delle gru, vengono spostate dai camion alle navi o viceversa.

Poi rientro, nel silenzio. Mia madre è uscita per il turno pomeridiano, mi ha lasciato in forno il pranzo da scaldare. Mio padre lavora fuori, torna solo il fine settimana e neanche tutti. Altrimenti lo stipendio se ne va solo per i viaggi, dice.

Dopo mangiato lavo il mio piatto, sto attento che il parmigiano non resti attaccato sul fondo. Dalle finestre aperte odore di fogna, a zaffate. A volte nel pomeriggio mi allontano a piedi dal porto brutto e arrivo a quello turistico. So dove partono le crociere, ho imparato i giorni e gli orari. C'è una ragazza che sale trascinando il trolley lungo la passerella, ho capito che lei ci lavora su quelle navi. Ieri ho visto la sua faccia al telegiornale della sera.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 9